Seleziona una pagina

Com’è la situazione in Vietnam riguardo il COVID-19? La nazione è aperta al turismo? Queste sono solo alcune delle domande a cui ci capita di rispondere in questi mesi, abbiamo perciò pensato di fare il punto della situazione, che verrà costantemente aggiornato.

Com’è la situazione in Vietnam riguardo al COVID-19?

Mascherine per le strade del Vietnam

Anche il Vietnam è stato colpito da questa pandemia, ma gli interventi intrapresi dal governo per contrastare questo virus sono stati decisivi e tempestivi, tanto da essere presi a modello per i successi ottenuti anche da altri Paesi.
Certo, la situazione rimane molto delicata, ma allo stesso tempo la popolazione mantiene un atteggiamento decisamente positivo e ottimista.

Qui puoi trovare i dati aggiornati al 25 novembre dichiarati dal Ministero della Sanità :
Confermati: 1.316
In cura: 128
Guariti:  1.153
Deceduti: 35

Il Paese è aperto al turismo? 

A oggi, il governo vietnamita continua a tenere sospeso l’ingresso in Vietnam a tutti gli stranieri, comprese le persone con un certificato di esenzione dal visto vietnamita.

Le uniche eccezioni sono previste in caso di diplomatici, delegazioni ufficiali, investitori, esperti tecnici, lavoratori altamente qualificati e dirigenti d’impresa, che rimangono comunque sottoposti all’obbligo di quarantena per i 14 giorni successivi al loro ingresso nel Paese.

Quando riaprirà il Vietnam al turismo internazionale?

Questa è la classica domanda da un milione di Dong Dollari (in Dong sarebbero meno di 40 Euro ?) per cui non abbiamo nessuna risposta. Al momento non c’è nessun indizio che possa indicare una possibile data.

Turisti in Vietnam

Un segnale positivo però c’è: da qualche settimana sono state ripristinate le rotte aeree commerciali verso Guangzhou (Cina), Taiwan (Cina), Seoul (Repubblica di Corea), Tokyo (Giappone), Phnom Penh (Cambogia) e Vientiane (Laos): certo, solo i cittadini vietnamiti e gli individui delle categorie esenti possono entrare in Vietnam, ma è un ottimo primo segnale di graduale riapertura.

Per avere ulteriori informazioni sui voli consigliamo di guardare la pagina del consolato dedicata dove sono elencati i diversi collegamenti presenti.

Che regole sono previste?

Le regole presenti nel Paese sono le stesse adottate dalla maggior parte mondo come per esempio: uso della mascherina, rispetto del distanziamento interpersonale, frequente lavaggio delle mani, evitare luoghi affollati, etc.

Sono in possesso di visto di ingresso: come posso viaggiare per il Vietnam? 

In via generale, le compagnie aeree che operano da e per il Vietnam non sono autorizzate a sbarcare passeggeri stranieri nel Paese. I lavoratori altamente qualificati, e relativi familiari, in possesso di visto d’ingresso possono viaggiare nel Paese solo:

1) con voli charter affittati appositamente dalla propria azienda, dalla azienda invitante o da Camere di Commercio straniere operanti in Vietnam (per l’Italia, consultare info@icham.org);

Vietnam, a quando la riapertura delle frontiere

2) con voli di rimpatrio organizzati dalle autorità vietnamite per i propri cittadini, previa autorizzazione (consultare l’Ambasciata o il Consolato Generale vietnamita di riferimento); 

3) con voli di compagnie aeree operanti da e per il Vietnam (come Qatar, Emirates, Cathay Pacific o Singapore Airlines) appositamente autorizzate, caso per caso (per i contatti di tali compagnie aeree, consultare lo specchietto voli disponibile cliccando qui (Fonte Consolato Generale del Vietnam);

Cosa succede quando arrivo in Vietnam? 

Prima dell’arrivo in Vietnam, occorre compilare un formulario sanitario.

All’arrivo in aeroporto, si verrà sottoposti a un controllo medico. Le persone che presenteranno sintomi verranno trasferite in ospedale, mentre le altre verranno accompagnate ai centri di quarantena concordati.

La compilazione del formulario sanitario è obbligatoria per tutti gli stranieri anche già presenti sul territorio vietnamita. Il questionario sanitario può essere compilato qui: https://tokhaiyte.vn/. Analogamente, le autorità richiedono l’installazione e l’uso dell’applicazione Bluezone (https://bluezone.gov.vn/), scaricabile su smartphone, per verificare gli eventuali contatti ravvicinati con persone risultate positive al Covid-19.

Raccomandiamo la massima collaborazione in queste fasi e durante tutto il soggiorno in Vietnam. Le conseguenze per la mancata compilazione del questionario, per dichiarazioni false o incomplete o per il mancato rispetto delle misure di contenimento del Covid-19 sancite dalle autorità locali, possono essere di carattere penale.  (Fonte Consolato Generale del Vietnam).

Dove si fa la quarantena?

La quarantena si trascorre, di norma, in strutture private concordate con le autorità vietnamite. Le spese sono a carico dello straniero/società inviante o invitante.  (Fonte Consolato Generale del Vietnam).

Questa pandemia ha impattato sul turismo mondiale in maniera potente e, al momento,

gli unici stranieri che si vedono in Vietnam sono le persone che ci vivono stabilmente.

Quando le frontiere riapriranno, i viaggiatori potranno godere di uno scenario unico e speciale,

ritrovandosi al cospetto di un Paese che avrà ripreso a respirare e

che tenderà le braccia gentili al nuovo, e sicuramente al turismo.

Non vediamo l’ora che giunga quel momento!

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi questo articolo
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •