Seleziona una pagina
Hai prenotato il volo e stai preparando l’itinerario, quando d’un tratto ti assale un dubbio: quali sono le necessarie precauzioni per un viaggio in Vietnam? Il web e le guide cartacee offrono tante informazioni, ma non è facile venirne a capo. In questa guida troverai le informazioni di cui hai bisogno: farmaci da mettere in valigia, malattie endemiche di cui essere consapevole e vaccini consigliati per un viaggio in Vietnam.

Malattie infettive e situazione sanitaria in Vietnam

Le malattie endemiche e la qualità delle strutture mediche variano a seconda di quale parte del Vietnam decidi di visitare. L’assistenza sanitaria di buona qualità, paragonabile agli standard occidentali, è disponibile solo nelle grandi città di Hanoi e Saigon, mentre è pressoché assente nelle aree rurali.

Anche se il rischio di incidenti in motorino è il motivo principale per cui i turisti richiedono cure mediche, non va dimenticato che il Vietnam è un paese tropicale, per cui è bene conoscere le patologie endemiche. Ecco un elenco di quelle più diffuse con le relative cause di contagio.

I vaccini consigliati per un viaggio in Vietnam

Per visitare il Vietnam non hai bisogno di alcun vaccino obbligatorio. Anche qui – come ovunque nel mondo – se arrivi da un Paese dove la febbre gialla è endemica, come l’Africa e il Sud America, assicurati di avere un certificato che attesti la tua vaccinazione. La febbre gialla è un’infezione virale trasmessa dalle zanzare e per alcune persone può essere fatale. Non ci sono rischi di contrarre la febbre gialla in Vietnam, e il governo vuole essere certo di preservare questa condizione.

Se il tuo piano di viaggio prevede solo itinerari classici come Hanoi, Ho Chi Minh City, Hoi An o Hue, non ti preoccupare troppo. Presta più attenzione se invece vuoi addentrarti in aree remote. In ogni caso, prima di partire, ti consigliamo una visita all’ambulatorio per viaggiatori internazionali di Igiene e Sanità Pubblica della tua città. Questi sono i vaccini che potrebbero proporti in base al tuo itinerario, alla durata del viaggio e alle tue condizioni di salute.

Febbre tifoide

Cibo e acqua contaminata sono le cause principali di tifo in Vietnam. I sintomi includono crampi allo stomaco e diarrea. L’Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda fortemente ai viaggiatori il vaccino contro questa patologia, poiché molto diffusa in tutto il Paese.

Se vuoi unirti a un corso di cucina vietnamita o assaggiare tutti i piatti tipici nelle zone rurali del paese, questa vaccinazione è di certo consigliata. E se aghi e punture non ti piacciono, abbiamo una buona notizia per te: l’anti-tifo si assume per via orale!

Rabbia

La rabbia è una grave infezione virale che colpisce il sistema nervoso e molto spesso è fatale se non trattata per tempo. Si contrae attraverso morsi, graffi o il contatto con la saliva di animali infetti. Gli animali portatori di rabbia sono spesso cani, ratti e pipistrelli.

Se hai in mente di visitare zone remote del Vietnam o sei consapevole che verrai a contatto con animali, è probabile che ti venga consigliato di vaccinarti contro la rabbia.

Epatite A e B

Un’altra malattia dovuta a cibo e acqua contaminata è l’epatite A, un’infezione virale che colpisce il fegato. Come riportato anche nel sito ufficiale della Farnesina, il Vietnam non ha gli stessi standard europei per quanto riguarda acqua potabile e conservazione dei cibi, perciò il rischio di contrarre l’epatite A è piuttosto elevato se non si prestano le dovute attenzioni. L’epatite B riguarda sempre il fegato, ma si diffonde attraverso il sangue e altri fluidi corporei infetti. Il rischio è alto per persone che hanno rapporti sessuali non protetti e per coloro che praticano sport di contatto. Il vaccino per l’epatite si somministra per iniezione intramuscolare e spesso si effettua una vaccinazione combinata contro l’epatite A e B.

Encefalite giapponese

Un altro vaccino suggerito in caso di lunga permanenza in Vietnam è quello contro l’encefalite giapponese. Questa infezione cerebrale si diffonde a causa di zanzare infette soprattutto nel periodo che va da maggio a ottobre. I luoghi più a rischio sono quelli ad alto tasso di umidità come fattorie, risaie e aree di irrigazione.

L’encefalite giapponese non è l’unica malattia trasmessa dalle zanzare: dengue e malaria sono diffuse in Vietnam, ma per entrambe non c’è nessun vaccino disponibile. Come prevenirle, quindi? Vediamolo subito.

Dengue e malaria in Vietnam: proteggiti dalle zanzare

La malaria e la dengue sono due infezione del sangue trasmesse dalle zanzare. Entrambe possono essere fatali e purtroppo al momento non esiste alcun vaccino: bisogna fare di tutto per evitare di essere punti. Potrebbero consigliarti delle compresse anti-malaria, ma è importante che tu ricorra comunque a tutte le misure di protezione contro gli insetti come repellenti a base di DEET e zanzariere da letto.

 

Nelle grandi città corri meno rischi, ma se pensi di visitare le province meridionali di Tay Ninh, Lam Dong, Dac Lac, Gia Lai e Kon Tum o le zone montuose del nord come Sapa, Lao Cai, Son La e Dien Bien Phu fai molta attenzione. Anche sull’isola di Phu Quoc le zanzare sono un vero tormento, specialmente durante la stagione delle piogge. Ricordati di rivolgerti al medico almeno 3 mesi prima della partenza per valutare il tuo stato di salute e gli eventuali vaccini a cui sottoporti. Oltre a ciò, metti in pratica i consigli che stiamo per darti.

Cosa fare in Vietnam per viaggiare sicuri

Viaggiare è un’esperienza emozionante, specialmente se è la prima volta che visiti un Paese del Sud-Est Asiatico. Tuttavia, ammalarsi durante una vacanza è tutt’altro che divertente. Siccome la prevenzione è la più efficace arma di difesa, abbiamo pensato di suggerirti alcune precauzioni per il tuo viaggio in Vietnam:

  1. mangia e bevi in sicurezza: scegli sempre acqua da bottiglie col tappo sigillato e mangia cibo ben cotto, cucinato al momento e servito caldo;
  2. evita le punture di zanzara: usa un repellente con almeno il 30% di DEET, la cui efficacia dura dalle 3 alle 8 ore;
  3. stai alla larga dagli animali: non avvicinarti a cani randagi (soprattutto se hai ferite aperte che potrebbero leccare) e non dare da mangiare alle scimmie selvatiche, per quanto simpatiche possano sembrare;
  4. usa una mascherina: lo smog delle grandi città vietnamite può causare problemi respiratori e irritazione alla gola;
  5. proteggi la tua pelle: l’indice UV è spesso molto alto in Vietnam, quindi porta con te una crema solare fattore 30 per abbronzarti in sicurezza.

Inoltre, anche se le farmacie vietnamite sono ben fornite, metti in valigia un piccolo kit di emergenza personale. Questi farmaci potrebbero esserti utili:

kit emergenza
  • disinfettante cutaneo;
  • antidolorifico;
  • paracetamolo da usare in caso di febbre;
  • antidiarroico;
  • fermenti lattici;
  • antibiotici a largo spettro;
  • disinfettante intestinale.

Se soffri di patologie croniche, non dimenticare di fare scorta dei farmaci speciali che ti occorrono accompagnati da un certificato medico in inglese.

Ora che sai come proteggerti, puoi lasciare a casa il panico: il Vietnam è un Paese sicuro in cui viaggiare. Segui tutte le precauzioni, rivolgiti al tuo medico prima di partire e vedrai che durante il tuo viaggio in Vietnam non correrai alcun pericolo.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi questo articolo
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •