Seleziona una pagina

Hanoi costituisce spesso il punto di partenza o la tappa finale di ogni vacanza in Vietnam. Il suo essere molto ricca di luoghi interessanti e particolarità suggestive riesce a mandare in crisi, nell’organizzazione delle tappe di un viaggio e della lista di cose da vedere, anche i viaggiatori più incalliti… soprattutto se si hanno pochi giorni a disposizione.

La capitale, oggi moderna e dinamica, continua senza sosta a emanare il proprio fascino intenso, che profuma di tradizioni locali e storia antica. Perditi nel dedalo di stradine del suo quartiere vecchio e lasciati assorbire dal caos e dal trambusto dei suoi abitanti. Non te ne pentirai, promesso.

Per aiutarti a pianificare al meglio il tuo soggiorno nella capitale, abbiamo creato una guida completa di Hanoi con informazioni pratiche per organizzare il tuo viaggio e consigli su cosa vedere, cosa fare e dove dormire in una delle città più suggestive del Sud-Est Asiatico. 

Dove si trova Hanoi

Vista notturna di Hanoi
Hanoi si trova nel Vietnam del Nord lungo la riva destra del Fiume Rosso, a circa 90 km dal Golfo del Tonchino, passato alla storia per lo scontro aeronavale dell’agosto del 1964, incidente che portò gli Stati Uniti alla guerra con il Vietnam.
Il nome odierno della città – eh sì, perché ne ha cambiati diversi nel tempo – deriva da ha noi che significa “tra i fiumi”, scelto nel 1831 dall’imperatore Minh Mang della dinastia Nguyen, l’ultima ad aver regnato in Vietnam.
La capitale dista ben 1.760 km da Ho Chi Minh City, copre una superficie di 3.300 kmq e conta quasi 8 milioni di abitanti… a cui, come vedrai, si aggiungono almeno altrettante moto e biciclette! 

Come arrivare a Hanoi

Se ti trovi già in Vietnam, il mezzo migliore per arrivare a Hanoi è l’aereo: la compagnia nazionale Vietnam Airlines offre innumerevoli voli di collegamento domestici.

Se parti dall’Italia dovrai effettuare almeno uno scalo, e hai diverse compagnie aeree tra cui scegliere. Per nostra esperienza le migliori sono:

Potresti trovare tariffe convenienti se scegli di volare a Bangkok o Kuala Lumpur, per poi arrivare a Hanoi con una compagnia low cost come, per esempio, Air Asia.

Strade di Hanoi

Come raggiungere Hanoi dall’aeroporto e muoversi in città

Cosa c'è da vedere nella città di Hanoi

L’aeroporto internazionale Noi Bai dista circa ben 45 km da Hanoi. Per raggiungere la città ti consigliamo di prendere un taxi oppure organizzare un transfer con autista: in circa 40 minuti, traffico permettendo, giungerai a destinazione. Ti suggeriamo caldamente di evitare il bus perché potrebbe impiegare il doppio del tempo; dopo un 

lungo volo l’ideale è lasciarsi coccolare da un trasferimento privato. Per ulteriori indicazioni logistiche leggi il nostro approfondimento sui voli per il Vietnam, troverai una sezione dedicata all’organizzazione dell’aeroporto di Hanoi.
Per muoverti nella città di Hanoi l’ideale è, anche in questo caso, utilizzare il taxi o un autista privato per gli spostamenti lunghi; per le attività più a corto raggio, invece, non c’è niente di meglio del camminare a piedi e andare a zonzo per le vie della capitale. Non raccomandiamo il noleggio di un mezzo privato perché il traffico è davvero spaventoso: appena lo vedrai con i tuoi occhi, non potrai che darci ragione.

Hanoi: quando andare, clima e stagionalità

Il clima di Hanoi è di tipo subtropicale, caratterizzato da grande umidità e temperature mediamente alte per gran parte dell’anno. Ci sono 2 stagioni:

  • una secca, da ottobre a marzo: le precipitazioni non sono del tutto assenti ma sono talmente lievi e sporadiche da non incidere sulla tua vacanza; inoltre le temperature medie si abbassano fino a toccare i 15 °C circa nei mesi più “freddi”, così da rendere piacevole l’esplorazione della città;
Dove dormire ad Hanoi
  • una umida, da aprile a settembre: le piogge sono abbondanti, in particolare nei mesi di luglio e agosto, e il termometro arriva a toccare i 35°C. Il crescente tasso di umidità e l’assenza di vento fanno percepire un caldo afoso, a tratti fastidioso.

Il periodo migliore per visitare Hanoi è tra settembre e dicembre; se le temperature basse non ti spaventano potresti considerare gennaio, febbraio e marzo. Valuta anche aprile e maggio: comincia a fare caldo ma le precipitazioni non sono ancora tanto intense da compromettere la tua esperienza.

Vacanze 2021 in Vietnam My Son
Temperature medie nel nord del Vietnam

Cosa vedere e cosa fare a Hanoi

Skyline di Hanoi
L’area su cui si sviluppa Hanoi è immensa: comprende 29 distretti – 12 urbani e 17 rurali – e una cittadina. Nell’esplorazione della città è necessario focalizzarsi solo su alcune zone: quelle in cui si concertano i luoghi di interesse storico e culturale, di una bellezza davvero incredibile.

Non preoccuparti, abbiamo creato una selezione per te: al termine della lettura saprai cosa vedere a Hanoi e cosa fare durante il tuo soggiorno nella capitale.

Il quartiere vecchio è una meta da vedere ad Hanoi

Quartiere vecchio

L’Old Quarter è un labirinto di vicoli costellato di case, negozi e bancarelle che propongono specialità di cibo locale e una moltitudine di motorini e biciclette. Celebre per le sue 36 strade – ognuna delle quali è legata a un’attività artigianale specifica da cui la via prende il nome – è sicuramente un’area che desterà il tuo interesse. Passeggia nel quartiere vecchio di Hanoi, lasciati avvolgere dagli odori e dai sapori, e scopri l’essenza del Vietnam in tutta la sua magia.

Da vedere ad Hanoi c'è il lago di Hoan Kiem

Lago Hoan Kiem

Per la popolazione locale, Hoan Kiem simboleggia la lotta per l’indipendenza del Vietnam. Questa idea nasce dalla leggenda che ha conferito al lago il suo nome, che significa “della spada restituita”. Secondo il mito, nel XV secolo l’imperatore Le Loi, dopo aver sconfitto i cinesi, donò alla tartaruga d’oro che abitava il lago la sua spada in segno di gratitudine. Potrai vedere infatti che, al centro del lago, sorge la Torre della tartaruga, eretta in onore della creatura leggendaria.

Cosa vedere ad Hanoi? La famosa strada del treno

Strada del Treno

Uno degli scenari più curiosi – e instagrammati – di Hanoi è la Strada del Treno, una stretta via in cui il treno sfiora gli edifici costruiti di fianco ai binari. La vista della gente che ritira i propri panni stesi o la merce esposta, per lasciar spazio al passaggio dell’imponente mezzo, è uno spettacolo che racconta

in maniera unica il diverso concetto di tempo tipico di queste latitudini. Purtroppo, non è possibile fermarsi nei vari bar che un tempo affollavano la strada per sorseggiare un ottimo caffè vietnamita, in attesa che passi il treno: le attività sono state chiuse e la strada, ormai molto turistica, sta subendo lavori di messa in sicurezza.

Tempio della letteratura di Hanoi

Tempio della Letteratura

Il Tempio della Letteratura, una piccola oasi di tranquillità nel caos di Hanoi, fu sede della più antica università del Vietnam. Realizzata nel 1070 dall’Imperatore Ly Thanh Tong – devoto buddhista – vi venivano impartiti insegnamenti ispirati alla dottrina del confucianesimo. Originariamente riservata ai nobili, fu poi aperta ad allievi talentuosi. L’edificio, estremamente ben conservato, è un eccellente esempio dell’architettura vietnamita in stile tradizionale: visitalo e scoprirai un luogo che ha plasmato la classe intellettuale del passato e che oggi rappresenta un memoriale per l’istruzione e la letteratura.

Il tempio di Tran Quoc al tramonto

Pagoda Tran Quoc

La Pagoda di Tran Quoc risale al VI secolo e originariamente era situata sulle rive del Fiume Rosso. In seguito a una esondazione fu trasferita su un isolotto all’interno del Lago dell’Ovest – West Lake -, dove si trova ora. Il santuario buddista all’interno del quale si erge la pagoda – alta 15 metri e composta da 11 livelli – comprende un edificio in cui si brucia l’incenso e un museo ricco di cimeli storici. Tutt’oggi è un luogo di culto frequentato dai devoti, e per questo risulta molto affollato in occasione del capodanno vietnamita – il famoso Tet Festival – e del compleanno del Buddha.

Mausoleo di Ho Chi Minh al tramonto

Mausoleo di Ho Chi Minh

Il Mausoleo di Ho Chi Minh è una tomba monumentale dedicata all’indimenticato ex presidente vietnamita. Tieni in considerazione che è l’attrazione turistica più visitata di Hanoi (ci sarà sempre coda!), e apre solo di mattina, tranne il lunedì e il venerdì, dalle 08:00 alle 11:00. La sicurezza è molto rigida: i visitatori devono vestirsi con rispetto – niente pantaloncini, magliette senza maniche e minigonne – e depositare i bagagli e le macchine fotografiche prima di entrare.

Dove dormire a Hanoi

Secondo la nostra esperienza le migliori zone dove dormire a Hanoi, sono:

  • Tay Ho: consigliato a chi desidera approcciarsi gradualmente alla confusione imperante di Hanoi. I negozi moderni e un’ampia scelta di ristoranti e locali notturni rendono la zona ideale per lo shopping più ricercato, circondati da un’atmosfera occidentale;
Vacanze in Vietnam cosa vedere ad Hanoi
  • Hoan Kiem – Quartiere Vecchio: il centro storico, fatto di edifici un po’ decrepiti e negozi tradizionali, creano un’atmosfera frenetica. Non si tratta di una zona adatta proprio a tutti, ma è senza dubbio il miglior luogo per immergerti nella vita di Hanoi sin dal tuo arrivo;
  • Ba Dinh – Quartiere Francese: vicino al centro storico e tanti luoghi di interesse – tra cui il mausoleo di Ho Chi Minh – è ottimo se preferisci un ambiente più tranquillo ma poco distante dal cuore pulsante della città.

Immagina un Paese con una storia millenaria, un patrimonio storico-culturale interessante e minoranze etniche da scoprire. Il tutto condito da ottimo cibo e isole paradisiache per un soggiorno rilassante, all’ombra di palme da cocco e con una natura sorprendente. Dopo un anno di stop forzato la tua voglia di viaggiare sarà alle stelle, per la tua vacanza speciale del 2021, ti meriti il Vietnam!

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi questo articolo
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •